...L'Apparato Cardiocircolatorio...

Il Sangue e la Circolazione

Il SANGUE è un mezzo di trasporto che attraverso un percorso stabilito dai VASI SANGUIGNI utilizza lo sforzo del cuore per raggiungere tutto il corpo per portare ossigeno e nutrimento necessari a svolgere le attività funzionali alla vita. La circolazione del sangue prevede varie tappe:

lungo il suo percorso il sangue svolge anche altre funzioni:

I VASI SANGUIGNI sono i condotti attraverso cui passa il sangue e si distinguono in: ARTERIE, VENE e CAPILLARI. Ognuno dei tre ha una struttura diversa in relazione alla funzione che svolgono e alla pressione che devono sopportare.

Il sangue è un TESSUTO CONNETTIVO formato da:

Sulla superficie dei globuli rossi sono presenti molecole specifiche chiamate AGGLUTINOGENI che possono essere: di TIPO A; di TIPO B; di TIPO AB oppure del tutto ASSENTI (TIPO 0), esse determinano il gruppo sanguigno delle persone e sono fondamentali in caso di trasfusioni, questo perchè a seconda del gruppo sanguigno si avranno anticorpi che attacano quello che non è il proprio tipo:

Quando si effettua una trasfusione, il sangue del donatore deve essere compatibile con quello del ricevente altrimenti si può incorrere in gravi rischi anche mortali.

Altro elemento da considerare in caso di trasfusione è il FATTORE RH (RHESUS) antigene presente nell'85% delle persone:

Il Cuore

Il CUORE è la pompa muscolare che permette al sangue di arrivare in tutto il corpo; contraendosi ritmicamente spinge il sangue carico di ossigeno e di nutrienti nel corpo, quando si rilassa lo aspira riportando il sangue a se.

Il cuore è situato tra i polmoni in mezzo alla gabbia toracica spostato leggermente a sinistra poggia sul diaframma, è grande circa quanto un pugno:

Il cuore è diviso in due parti da un setto longitudinale:

Tra atri e ventricoli vi sono delle VALVOLE che chiudendosi impediscono al sangue di tornare negli atri una volta che è passato nei ventricoli:

Il funzionamento del cuore si basa su due fasi fondamentali

La contrazione di atri e ventricoli non è simultanea, infatti quando gli atri sono in sistole i ventricoli sono in diastole e viceversa.

Le due parti del cuore lavorano contemporaneamente ma la parte sinistra, in particolare il ventricolo, è maggiormente sviluppata per dare una spinta maggiore al sangue.

Il BATTITO CARDIACO è costituito da due suoni disuguali prodotti dalla chiusura delle valvole che mettono in comunicazione:

A riposo la frequenza del battito è di 70 battiti al minuto, sotto sforzo può arrivare a 200 battiti al minuto.

I Circuiti della Circolazione

Il SISTEMA CARDIOCIRCOLATORIO è formato da due circuiti chiusi e separati:

All'interno della GRANDE CIRCOLAZIONE abbiamo anche delle CIRCOLAZIONI PORTALI cioè quando una o più vene, nate dal congiungimento di capillari, formano una seconda rete capillare. La principale è quella che porta il sangue tra tratto gastrointestinale, milza e fegato.

La FUNZIONE CIRCOLATORIA si adatta e si modifica in seguito a stimoli sia psicologici (emozioni intense) che fisici (fatica), questo aumento porta a due fenomeni:

La GITTATA CARDIACA è invece la quantità di sangue espulso da un ventricolo in un minuto ed è data dalla formula:

GITTATA PULSATORIA X FREQUENTAZIA CARDIACA

La Pressione

La PRESSIONE SANGUIGNA o PRESSIONE ARTERIOSA è la pressione generata dal cuore che spinge il sangue nei vasi e che viene esercita sulla parete delle arterie, ad ogni battito cardiaco si innalza la pressione. Quando misuriamo la pressione si hanno due dati:

"Clicca sul PDF per scaricare la versione stampabile"

"Clicca sui pulsanti per le sezioni corrispondenti"